Come (farsi) costruire l'estrattore del volano

Il volano della nostra KLR è accoppiato conicamente alla testa dell'albero motore e vi assicuro; se dovete smontarlo non ci sono santi: bisogna usare un estrattore!

La Kawasaki lo vende a 165 Euro (Dic. 2002). Non mi pare sia il caso!

Trovate un'officina meccanica che abbia un tornio e ve lo fate fare.

L'estrattore che andremo a costruire, sarà in pratica un doppio bullone inserito uno dentro l'altro in senso longitudinale: la parte esterna si avviterà al centro del volano e farà corpo unico con esso, la parte interna a sua volta si avviterà dentro il bullone esterno e, spingendo direttamente sulla testa dell'albero motore, lo disaccoppierà dal volano.

Per prima cosa bisogna procurarsi, in una ferramenta ben fornita oppure in una bulloneria, un perno (un bullone) in acciaio, da 22 mm di diametro, filettato con passo metrico da 1,5 mm.

Succitato bullone si avviterà perfettamente alla filettatura "femmina" posta al centro del volano. (per vedere detta filettatura dovrete prima svitare il grosso perno centrale che tiene assicurato il volano alla testa dell'albero motore)

Acquistate poi un secondo bullone lungo 50 o 60 mm, di diametro 10 o 12 mm, non importa quale sia il filetto,

Portate i bulloni dal tornitore: fate accorciare quello grosso, da 22 mm, sino a ridurlo ad una lunghezza di 25 - 35 mm. La testa esagonale potete lasciarla, vi potrà tornare utile. Indi lo fate forare longitudinalmete e poi filettare internamente mediante maschiatura. La maschiatura dovrà avere diametro e passo tali da potervici avvitare dentro il secondo bullone (quello lungo 50 - 60 mm)

In pratica otterrete un "tubetto" filettato fuori e dentro, ed un bullone che si dovrà poter avvitare al suo interno. (vedi foto - scusate se è scura). Ecco fatto l'estrattore. La testa esagonale del "vecchio" bullone da 22 mm vi servirà per tenerlo fermo nel momento che, avvitato al volano, comincerete ad avvitare il secondo perno dentro di esso ed inizierete a far forza sulla testa dell'asse. Nella foto qui sotto, il perno da 22 non ha la testa. Il mio amico tornitore ha voluto fare le cose "extralusso": ha eliminato la testa esagonale ed ha ricavato la sede per una chiave fissa di misura più piccola, direttamente dal corpo del bullone.

Per ultimo dovrete farvi fabbricare un dischetto in acciaio, avente dimensioni un pelo più piccole di 3 monetine da 10 centesimi sovrapposte una sopra l'altra (diametro 14 mm, altezza 5 - 6 mm)

Il dischetto in acciaio dovrà essere messo sulla testa del volano prima di avvitarci dentro il nostro estrattore. E' essenziale. Senza dischetto l'estrattore non potrà funzionare. Difatti, come vedrete, la testa dell'albero è anch'essa forata e filettata al centro, per alloggiare il perno che avrete già smontato in precedenza (quello che assicura il volano e albero motore)

Spero di essere stato abbastanza chiaro.

home - info