Sostituzione frecce sul KLR600

A cura di Matteo L.

Come la maggior parte dei klr-isti anche io ho avuto problemi con le frecce, che sulla mia “bella” erano troncate al momento del passaggio dal precedente proprietario a me. Per evidenti problemi di budget ho trovato questa soluzione di compromesso, fermo restando che la miglior cosa sarebbe recuperare da un demolitore le frecce di un klr 600 o di un klr 650.

Io ho installato le frecce disponibili come ricambi non originali dello Scarabeo, sul mercato in colore grigio o nero, al prezzo di 15 Euro circa la coppia. Tali frecce hanno il grande pregio di riportare l’omologazione sulla parte ambrata, di ricordare la forma delle originali e di … essere economiche!!!

La modifica presenta però alcuni inconvenienti:

1. Si devono montare lampade da 10 W in luogo delle originali da 21 W, perché queste ultime non stanno all’interno delle nuove frecce.

2. Avendo cambiato le lampade, si deve sostituire il temporizzatore con uno di carico inferiore, io ho messo un mitsuba da 23,4 W (10W x 2 + 3,4 W), con tensione 12,8 Volt.

3. Si devono poter recuperare i collegamenti elettrici delle vecchie frecce, per poter collegare tali fili ai faston femmina da attaccare ai nuovi portalampada. Io non sono riuscito a trovare i faston maschi originali Kawasaki per poter fare l’impiantino ad ogni freccia con il cavo nuovo (la gentilezza dei concessionari è risaputa…)

Una soluzione di compromesso, per chi ha la fortuna di avere salve le frecce anteriori, oppure la possibilità di adattare all’anteriore un paio di frecce di recupero ( è più facile per la forma degli attacchi sul castelletto del faro, compatibile con la maggior parte delle frecce delle enduro), è rappresentata dal cambio delle 4 lampade e del temporizzatore, essendo gli attacchi comuni alle 21 W ed alle 10 W.

Vado di seguito a descrivere l’intervento:

§ Sostituire il temporizzatore originale, appeso al telaio tramite una staffa ad L sotto il serbatoio, dalla parte sinistra per chi guarda la moto dalla coda, facilmente riconoscibile per la forma a parallelepipedo rettangolo e la presenza dell’attacco elettrico rappresentato da due faston femmina collegati tra loro e sfalsati di 90 gradi, con un nuova temporizzatore con le caratteristiche espresse al precedente punto 2;

§ Smontare le frecce non funzionanti cercando di sfilare con delicatezza i faston tondi maschi dalla femmina, per non rovinare la guaina isolante trasparente. All’anteriore è utile smontare in precedenza la mascherina portanumero tramite le due viti laterali e la frontale posta sotto il faro dietro ai clacson, al posteriore rimuovendo la borsa porta attrezzi tramite i 4 bulloncini sulla base della bustina stessa;

§ Svitare le due viti sulla parte ambrata delle vecchie frecce e tagliare i fili che arrivano al portalampada;

§ Sfilare i due fili dalla parte del gambo filettato delle frecce;

§ Infilare i i due terminali tagliati nel gambo delle nuove frecce precedentemente aperte;

§ Mettere i faston femmina sui terminali di filo tagliati e collegarli con il portalampada;

§ Chiudere la freccia ed installare tramite bullone, rondelle e dado con diametro 6 mm (preferibilmente autobloccante), posteriormente ed anteriormente agli alloggiamenti originali, previa apposizione di rondelle maggiorate al posteriore e di una piastrina distanziatrice all’anteriore.

I costi della trasformazione indicativi sono i seguenti (Estate 2003) , ma rimane sempre valido il consiglio di passare dal demolitore a smontare qualche ricambio:

§ Frecce : 15 euro al paio

§ Temporizzatore : 7 euro

§ Lampade : 0,50 euro l’una

§ Faston : 1 euro la bustina

§ Bulloni, dadi e rondelle inox : 4 euro

Rimango a disposizione per qualunque chiarimento e suggerimento.

Matteo (matlav@jumpy.it

home - info