Smerigliatura delle valvole e rispettive sedi

PROGRAMMA DI LAVORO
SMONTAGGIO/RIMONTAGGIO VALVOLE
VERIFICA STATO VALVOLE
LAVORAZIONE TESTATA
SMERIGLIATURA SEDI VALVOLE
SOSTITUZIONE GUIDEVALVOLE
CONCLUSIONE

 

Smerigliare le valvole e le loro sedi è un'operazione semplicissima ma anche noiosissima.

Gli attrezzi che ci servono sono estremamente semplici ed economici: un smerigliavalvole con una ventosa in gomma da 25 mm (il prezzo in lire lo trovate nell'immagine qui sopra, tratto dal catalogo utensili ABC. Il prezzo non è aumentatato con l'euro!); nonchè due barattoli di pasta per smerigliare: una di grana fine, l'altra media. Viene di solito venduta in barattoli da 400 g. dal costo di circa 5 - 6 Euro. Esiste pasta a base d'acqua ed a base d'olio. La resa è la stessa. Io ho preso quello a base d'acqua che costa un pò meno.

Le operazioni di smerigliatura le effettueremo in due momenti diversi: la prima la effettueremo con la pasta a grana media, dopo aver pulito la camera di scoppio e le valvole stesse dai residui carboniosi, prima di rimuovere le vecchie guidevalvole; la seconda passata la effettueremo "a finire", con la pasta fine, dopo aver installato le nuove guidevalvola.

L'operazione di smerigliatura si effettua così: attacchiamo il fungo della valvola alla ventosa del nostro smerigliavalvole. Impugnando il tutto, stendere con un dito, un velo di pasta sulla parte più esterna della valvola, laddove essa viene in contatto con la sua sede. A questo punto, infiliamo lo stelo della valvola nella guida sinchè valvola e sede non vengano in contatto: a questo punto, spingiamo adeguatamente la valvola e contemporaneamente giriamo la stessa sul suo asse torcendo il polso, a destra ed a sinistra. Poi rialziamo un pò e ripetiamo tale operazione per una decina di volte: abbassare e spingere, dx e sx, rialzare; abbassare e spingere, dx e sx, e rialzare; e così via.

Una cosa importante è, prima di abbassare, consiste nel far ruotare un pelo la valvola, in modo tale da non far coincidere lo stesso punto di contatto ogni volta che giriamo a dx e sx durante la smerigliatura. Potrebbe infatti succedere che si formi qualche granello più grosso mentre smerigliamo. Se questo granello dovesse insistere sempre nello stesso punto, potrebbe formare un solchetto, rendendo vano il nostro lavoro.

Dopo aver ripetuto una decina di volte le operazioni sopra descritte, leviamo via la valvola e, con uno straccetto bagnato, puliamo bene la valvola e la sede dai residui di pasta. Poi ripetiamo tali operazioni di smerigliatura e pulizia ripetutamente, fino a quando non vedremo formarsi sui reciproci punti di contatto sede/valvola, due coroncine circolari, ben segnate, color grigio chiaro, ruvide.

Durante la smerigliatura, dapprima vedremo sparire dai reciproci punti di contatto, eventuali i residui carboniosi scuri. Andati via quelli, potremmo notare sulle "coroncine circolari" che si andranno a formare, dei puntini o segnetti scuri: se li osserverete bene da vicino, noterete che sono dei "buchettini formati dallo schiacciamento di polvere sulle sedi. Dovremo eliminarli completamente mediante la smerigliatura! Finchè le coroncine circolari non avranno un colore uniforme, e accerteremo l'assenza di nessun minimo segnetto, non avremo finito. Non dobbiamo arrabbiarci ne stufarci di questo lavoro. La prossima volta ci ricorderemo di pulire più spesso il filtro dell'aria!

Ultima cosa, importantissima! Una volta che avete smerigliato reciprocamente la sede e la sua rispettiva valvola, quest'ultima, all'atto del rimontaggio, dovrà essere ricollocata nello stesso punto. Non dovrete in alcun modo sognarvi di smerigliare le valvole e poi scambiarle di posto, poichè ogni valvola si è rettificata la propria sede. Anche se le due valvole di aspirazione sono diverse da quelle di scarico (e li non si può sbagliare) c'è però sempre la possibilità di confondere fra loro quella di sinistra con quella di destra. Per non sbagliare, fatevi un disegno della base della testata su un cartoncino, poi foratelo con gli steli e infilate le valvole sulla testata fittizia. Giusto per promemoria

Finita l'operazione di smerigliatura, laviamo tutto con acqua e soda. Aiutiamoci anche con un vecchio spazzolino da denti. Non devono rimanere residui di pasta, specie dopo aver effettuato la smerigliatura finale con pasta fine, poichè dopo dovremo rimontare la testata, e ovviamente non avremo più alcuna occasione per rimediare. Assicuriamoci perciò che non resti alcun residuo. Anzi, dopo aver lavato con acqua e soda, risciacquare abbondantente con acqua corrente, al fine di levare anche eventuali residui di soda stessa che potrebbero essere rimasti in sospensione nell'acqua di lavaggio.

Per finire, la foto (scura) qui sotto vi mostra il manico+ ventosa + valvola ed il suo velo di pasta smeriglio (verde) sulla sede, prima che essa venga impegnata nell'operazione di smerigliatura.

 

ARGOMENTI TRATTATI

PROGRAMMA DI LAVORO
SMONTAGGIO/RIMONTAGGIO VALVOLE
VERIFICA STATO VALVOLE
LAVORAZIONE TESTATA
SMERIGLIATURA SEDI VALVOLE
SOSTITUZIONE GUIDEVALVOLE
CONCLUSIONE

 

home - info